“Questo è il mio Corpo”. Imperdibile catechesi animata sull’Eucaristia

1


“Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno” (Gv 6, 54

Quante volte ci troviamo davanti a persone che di fronte a quello che vedono o sentono a Messa ci chiedono una spiegazione su ciò che significa l’Eucaristia? Quante volte non abbiamo saputo bene da dove iniziare? Il mistero della Messa e dell’Eucaristia è così grande che anche per noi cattolici che vi partecipiamo ogni settimana è sempre come un oceano che si solca su una piccola barca.

Di seguito presentiamo un’eccellente animazione realizzata dal Sophia Institute of Teachers, un’organizzazione che sviluppa materiale cattolico per l’insegnamento. In questa occasione abbiamo un video che spiega in modo molto chiaro e dinamico cosa significa l’Eucaristia e il suo senso nella vita dei cristiani nel contesto della storia della riconciliazione. Una bella storia d’amore in cui Dio dispone modi per avvicinarsi a noi e poter saziare così, attraverso la Santa Comunione, la sua fame dell’uomo e la fame che l’uomo ha di Dio.

Cosa sta succedendo? Come fa Gesù a dividere il suo Corpo e il suo Sangue? Facendo del pane il suo Corpo e del vino il suo Sangue, anticipa la sua morte, l’accetta nel profondo e la trasforma in un’azione d’amore. Ciò che dall’esterno è violenza brutale, dall’interno si trasforma in un atto d’amore che si offre totalmente. Questa è la trasformazione sostanziale che si è compiuta nel cenacolo e che era destinata a suscitare un processo di trasformazioni il cui fine ultimo è la trasformazione del mondo fino a che Dio sia tutto in tutti (cfr. 1 Cor 15,2).

“Da sempre tutti gli uomini in qualche modo aspettano nel loro cuore un cambiamento, una trasformazione del mondo. Ora questo è l’atto centrale di trasformazione che solo è in grado di rinnovare veramente il mondo: la violenza si trasforma in amore e quindi la morte in vita”

Benedetto XVI, Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia

La Santa Eucaristia si presenta anche, considerando gli insegnamenti del capitolo 6 del Vangelo secondo San Giovanni, come il cibo necessario per poter ricevere la grazia santificante di Dio, che ci dà la forza necessaria a raggiungere la santità. È un’eccellente esperienza spirituale poter ricordare con tanta chiarezza la grandezza di un Dio pieno d’amore che ci cerca costantemente.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome